Eventi

 

La Fondazione Architettura Belluno Dolomiti partecipa alla 16^ Settimana Nazionale dell'Escursionismo, indetta dal CAI, con una serie di eventi culturali aperti a tutti e articolati su due giornate principali. Innovazione, ecosostenibilità, tecniche di costruzione in condizioni estreme: ecco le parole chiave di questa due giorni all'insegna dell'architettura ad alta quota.

 

Tutto ruota intorno alla presentazione ufficiale del concorso di progettazione per la ricostruzione del bivacco F.lli Fanton sulle Marmarole, promosso dalla sezione cadorina del CAI di Auronzo e organizzato della Fondazione Architettura Belluno Dolomiti.
Attorno a questo nucleo portante, è stato messo a punto un pacchetto di appuntamenti che offrirà un'occasione di svago per gli escursionisti, che avranno modo di incuriosirsi scoprendo la montagna da un punto di vista insolito, ma anche di formazione di settore per gli architetti e approfondimento tematico per chi intende partecipare al concorso di progettazione, il cui bando verrà pubblicato a luglio.

Si inizia lunedì 30 giugno, al Municipio di Auronzo di Cadore: alle 18.00 si inaugura la mostra "Abitare minimo nelle Alpi" che resterà aperta fino al 10 luglio. A seguire, è previsto l'intervento dell'arch. Luca Gibello, che ripercorrerà 90 anni di storia dei bivacchi alpini. Alle 21.00, il momento clou: la presentazione del concorso che interesserà il Bivacco Fanton e, di seguito, la proiezione del video "The Pod", relativo al progetto LEAPrus 3912, l'innovativo eco-hotel aperto sul monte Elbrus, la vetta più alta dell'Europa geografica, con la partecipazione del progettista Stefano Testa, che ha curato anche il progetto di "Nuova Capanna Gervasutti", bivacco di nuova generazione sul Monte Bianco.

Si prosegue poi martedì 1 luglio, a Cortina d'Ampezzo: alle 18.00, al Museo Paleontologico Rinaldo Zardini, si inaugura la mostra "Rifugi alpini ieri e oggi. Un percorso storico tra architettura, cultura e ambiente", con visita guidata insieme al curatore Luca Gibello. Alle 21.00, ci si sposta in Corso Italia al Museo d'Arte Moderna Mario Rimoldi, per seguire l'intervento di Matteo Federici (consulente tecnico di PREFA Italia) sulla protezione dell'involucro edilizio in alta quota. Ci sarà poi spazio per la proiezione del film "Le nouveau Refuge du Goûter", relativo alla costruzione del nuovissimo rifugio sul Monte Bianco.

Gli eventi sono organizzati dalla Fondazione Architettura Belluno Dolomiti con il patrocinio dell'Ordine degli Architetti PPC di Belluno, con il sostegno di PREFA Italia e Consorzio BIM Piave di Belluno e in collaborazione con CAI sezione di Auronzo di Cadore, CAI sezione di Cortina d'Ampezzo, Museo Paleontologico "Rinaldo Zardini" di Cortina d'Ampezzo, Regole d'Ampezzo, Associazione Cantieri d'alta quota, Distretto Culturale Val Camonica, LeapFactory.

Visualizza il programma completo (pdf).

---

Il concorso di progettazione per la ricostruzione del bivacco F.lli Fanton sulle Marmarole

La Sezione Cadorina del C.A.I. di Auronzo, in occasione del 140° anniversario della propria fondazione, intende dare concretezza ad un progetto che da anni costituisce un ambizioso
sogno per tutti i soci: la ricostruzione del bivacco alpino Fratelli Fanton, inaugurato nel 1963, con il trasferimento dalla sua posizione attuale in Alta val Bajon (m 1750) alla posizione inizialmente prevista in Forcella Marmarole (m.2661).
Cinquant'anni dopo la creazione della prima rete di accesso e ricovero all'interno di queste
bellissime e selvagge zone, la Sezione Cadorina di Auronzo intende ripristinare l'originaria posizione del bivacco così come immaginato inizialmente dalla Fondazione Berti, proponendo la dismissione e rimozione del manufatto esistente, peraltro attualmente fatiscente, e la ricostruzione di un nuovo fabbricato coerente con le esigenze attuali e frutto delle moderne tecniche costruttive. Con questo obiettivo e con la consapevolezza che il progetto intrapreso non deve risolversi con la mera ricostruzione di un manufatto in lamiera, la strada scelta per ottenere il miglior risultato è quella del concorso di progettazione. Affinché il percorso scelto si riveli tecnicamente corretto e culturalmente valido la Sezione CAI di Auronzo ha scelto di avvalersi della collaborazione della Fondazione Architetti Belluno Dolomiti.

Perché trasferirlo?
Data l'infelice posizione, il bivacco Fanton, non ha mai riscosso particolare attenzione da parte degli alpinisti, trovandosi troppo in "basso", scomodo per chi effettua la traversata delle Marmarole, troppo vicino all'arrivo (o viceversa alla partenza), per chi accede al gruppo montuoso dalla Val Da Rin di Auronzo. Sovente invece utilizzato da coloro che, senza grande fatica, cercavano un riparo gratuito per trascorrere alcuni giorni di vacanza. Diversamente, nella sua posizione ipotizzata inizialmente dalla Fondazione Berti, esso svolgerebbe sicuramente la sua funzione di meta di arrivo o struttura di appoggio per chi sale il
Cimon del Froppa o la Cresta degli Invalidi, o affronta la traversata delle Marmarole lungo la Strada Sanmarchi, impareggiabile e panoramica altavia che si dispiega lungo tutto il massiccio montuoso, ultimamente anche oggetto di varie escursioni invernali di scialpinismo.


 

Apertura al pubblico

lunedì dalle ore 10 alle 12

martedì dalle ore 15 alle 17

giovedì dalle ore 10 alle 12

venerdì dalle ore 10 alle 12

Dove siamo

Contatti

 +39 0437 950270

 +39 0437 950279

   Piazza Duomo, 37 (BL) 32100

   fondazione@fabd.it

© 2017 Fondazione Architettura Belluno Dolomiti. Tutti i diritti riservati. Partita Iva 01100590254. Designed By sgiservzi.net